Caserma Erariale Allegri

Nome originale: General Commando Gebäude (Comando Generale del Lombardo-Veneto).

Nome italiano (dopo il 1866): Caserma Erariale Allegri.

Anno di costruzione: prima metà del XIV secolo.

Armamento: -

Guarnigione: -

Dove si trova: Verona, nel quartiere Veronetta, tra Ponte Navi e Ponte Nuovo.

Descrizione: di proprietà dell’illustre famiglia Allegri, di cui fu la residenza principale fino al XIX secolo, il palazzo fu più volte rimaneggiato per venire incontro alle esigenze abitative e di rappresentanza della casata. Degni di nota sono gli elementi in stile gotico veneziano che caratterizzano la facciata; il portale marmoreo con decorazioni a bassorilievo risalente al tardo Quattrocento e attribuito a Gabriele Frisoni; il salone, affrescato con motivi di architettura dipinti da Louis Dorigny a fine Seicento, tanto elegante da essere ricordato anche da Scipione Maffei e Giovanni Battista Da Persico. L’edificio fu venduto nel 1826 dalla contessa Lucrezia Allegri – ultima discendente della nobile stirpe – alla Congregazione Municipale e forse proprio per il suo carattere rappresentativo fu destinato ad ospitare il Quartier Generale del Comando austriaco con la relativa caserma. A partire dagli anni 1838-1840 il palazzo fu sede del Comando Generale Territoriale; poi dal 1849 si insediò il Comando Generale delle Truppe Lombardo-Venete, retto fino al 1857 dal Feldmaresciallo Radetzky. Oggi la Caserma Allegri fa parte del Demanio dello Stato, è in uso al Ministero degli Interni ed è adibita a caserma di Polizia.