Convento S. Eufemia

Nome originale: Convento di Sant’Eufemia.

Nome italiano (dopo il 1866): Convento di Sant’Eufemia.

Anno di costruzione: 1262-1331.

Armamento: -

Guarnigione: -

Dove si trova: Verona, a pochi passi da Portoni Borsari e Ponte della Vittoria.

Descrizione: Costruito dai frati Agostiniani a ridosso del lato settentrionale della preesistente e omonima chiesa (XI secolo), il complesso convenutale ha forma trapezoidale ed è caratterizzato dalla presenza di due chiostri – uno maggiore rettangolare e uno minore quadrato – attorno ai quali si sviluppano gli edifici su più piani. Tra il 1805 e il 1810 il convento venne soppresso e ceduto al demanio per decreto napoleonico, ma già nel 1797 era stato adibito a ospedale militare dall’esercito francese insieme all’adiacente chiesa. Dopo il Congresso di Vienna e fino al 1866 le strutture di Sant’Eufemia mantennero una destinazione militare; nel periodo 1838-1850 furono impiegate come caserma di fanteria e magazzino per le forniture sanitarie, la chiesa si trasformò in un’infermeria. Nel 1858 è comprovata anche la presenza di un deposito per il biscotto militare. Dopo il 1849, con il trasferimento da Milano a Verona dei principali uffici imperiali, l’ex-monastero ospitò l’Imperial Regio Governo Civile e Militare.