Forte Santa Lucia

Forte-Santa-Lucia-(Archivio-arch.-Fiorenzo-Meneghelli)

Forte Santa Lucia (Archivio arch. Fiorenzo Meneghelli)

 

Nome originale: Werk Schwarzenberg.

Nome italiano (dopo il 1866): Forte Santa Lucia.

Anno di costruzione: Nel 1848, ma venne ampiamente modificato durante il 1859.

Armamento: 6 cannoni.

Guarnigione: 60 uomini.

Dove si trova: Fu demolito nel corso del 1912 ed oggi risulta quindi completamente scomparso. Si troverebbe all'interno del parco ferroviario di Porta Nuova nel settore ovest.

Descrizione: Il piccolo forte S. Lucia, anch’esso di tipo poligonale, aveva un ridotto centrale, un terrapieno con impianto simmetrico a lunetta, fianchi convergenti e un fronte di gola rientrante. Era situato a circa 300 metri dietro l'abitato di Santa Lucia e intersecava la careggiata proveniente da Mantova. Il suo impianto di artiglieria batteva dal fronte principale la ferrovia Verona-Mantova e dal fianco destro l'innesto della ferrovia del Brennero con la ferrovia Milano-Venezia. Nel ritocco avvenuto nel 1859 le costruzioni in legno vennero sostituite da altre in muratura a prova di bomba. Dopo il 1862 fu completamente disarmato e così rimase anche durante la guerra del 1866 poiché la copertura della zona fu assicurata dal forte Gisela e dalla batteria Alberti.