Forte Fenilone

 

Nome originale: Werk d’Aspre.

Nome italiano (dopo il 1866): Forte Fenilone.

Anno di costruzione: Tra il 1848 e il 1849. Ritoccato nel 1859.

Armamento: 17 cannoni.

Guarnigione: 15 uomini.

Dove si trova: Dalla località Vento in via Piatti, dopo circa duecento metri sulla sinistra si possono notare le oramai quasi irriconoscibili opere in terra dell'opera.

Descrizione: Questa costruzione, a tracciato poligonale con ridotto centrale a prova di bomba, risultava avere un impianto asimmetrico semiottagonale; fu intitolata al barone Costantino d’Aspre, luogotenente di Radetzky e importante figura dell’esercito austriaco soprattutto durante il 1848-1849. Si trovava a circa 400 metri a nord del borgo di Santa Lucia, in pratica all’interno della diramazione tra la ferrovia Milano-Venezia e Verona-Bolzano, che prendeva con tiro d'infilata dal fronte principale e dal fronte di gola. Inoltre, le sue artiglierie battevano la campagna antistante tra San Massimo e Santa Lucia e la strada proveniente da Mantova. In un secondo momento venne aggiunto un muro alla Carnot con due caponiere e relative gallerie di comunicazione con l’interno del forte anch’esse a prova di bomba. L’importanza di questo forte venne a cadere dopo il 1862 quando fu realizzato il più moderno forte Gisela e infatti durante la campagna del 1866 non venne neppure armato.