Il Risorgimento a Verona e nel Veronese - Forte Azzano

Nome orignale: Werk Neu Wratislaw.

Nome italiano (dopo il 1866): Forte Azzano.

Anno di costruzione: Tra il 1860 e il 1861.

Armamento: 30 cannoni.

Guarnigione: 300 fanti e 68 artiglieri.

Dove si trova: In località Bernascona a circa tre chilometri e mezzo dal corpo di piazza. Oggi si presenta discretamente conservato e lo si può trovare imboccando la strada La Rizza; è gestito da alcune associazioni, tra cui la protezione civile, che provvedono alla sua manutenzione.

Descrizione: Il forte, intitolato al conte Johann Wratislaw von Mittrowitz, capo di stato maggiore d'armata sotto Radetzky, nel 1848-1849, fu progettato a pianta poligonale con dimensioni leggermente inferiori e con minore potenza di fuoco rispetto ad altri nella zona. Al centro del piazzale sorge il grande ridotto, dove sono ricavati i locali per la vita della guarnigione. Le sue artiglierie, oltre a battere di fronte e di fianco la ferrovia proveniente da Mantova, esercitavano una potente azione di combattimento sulla pianura, contro tentativi nemici condotti da meridione.